Casa unifamiliare

2007 - 2009

Casa unifamiliare

Brione sopra Minusio

Il progetto ha richiesto la demolizione di una parte dei rustici esistenti e la costruzione di un nuovo edificio di uguali dimensioni in senso trasversale, affinché si potesse conservare la continuità del vecchio tessuto edilizio che si sviluppò lungo il sentiero a monte.

La pianta dell’edificio è costituita da un modulo di 3 m, che scandisce e organizza gli spazi secondo una sequenza subordinata alle abitudini e ai modi di vivere dei committenti.
Per quanto riguarda la profondità di 5.55 m, essa è stata imposta come già sopra anticipato, dalle dimensioni dell’antico tessuto rurale.
Il piano giorno è situato al livello più alto della costruzione (maggior vista panoramica) e si distingue per il corpo vetrato in aggetto verso valle e per l’ampia vetrata sul lato a monte.
Il piano notte è seminterrato e vi si trovano a sud le camere, a nord il corridoio e ad est i servizi.
Il piano cantina si situa invece a livello della strada ed è praticamente tutto interrato ad eccezione della facciata est.

Si accede alla zona giorno della casa per il tramite di una scala esterna organizzata secondo l’andamento naturale del terreno.
L’entrata è evidenziata da un piccolo porticato, da cui si arriva nell’atrio-entrata dell’abitazione, dove si trovano un armadio a muro e un gabinetto per gli ospiti. Da qui si entra direttamente nella zona giorno, la quale è divisa in salotto e pranzo dalla scala centrale che scende nella zona notte.
Infatti, al piano sottostante ci sono 3 camere, di cui una matrimoniale con doccia – wc, bagno proprio, una doccia-wc e uno spazio polivalente (studio) che funge anche da passaggio per giungere alla scala che conduce alla lavanderia e al locale tecnico del piano interrato.
Da questo livello, si può pure accedere al giardino.
 
I materiali di costruzione proposti sono i seguenti:
Muratura principale in calcestruzzo facciavista, quale reinterpretazione della pietra facciavista utilizzata nei rustici attigui.
Rivestimento dello zoccolo della facciata est con la pietra riciclata dalla demolizione del rustico.
Serramenti in alluminio termolaccato.
Rivestimenti interni, porte e armadi a muro in legno laccato.

Casa unifamiliare

2007 - 2009

Casa unifamiliare

Brione sopra Minusio

Il progetto ha richiesto la demolizione di una parte dei rustici esistenti e la costruzione di un nuovo edificio di uguali dimensioni in senso trasversale, affinché si potesse conservare la continuità del vecchio tessuto edilizio che si sviluppò lungo il sentiero a monte.

La pianta dell’edificio è costituita da un modulo di 3 m, che scandisce e organizza gli spazi secondo una sequenza subordinata alle abitudini e ai modi di vivere dei committenti.
Per quanto riguarda la profondità di 5.55 m, essa è stata imposta come già sopra anticipato, dalle dimensioni dell’antico tessuto rurale.
Il piano giorno è situato al livello più alto della costruzione (maggior vista panoramica) e si distingue per il corpo vetrato in aggetto verso valle e per l’ampia vetrata sul lato a monte.
Il piano notte è seminterrato e vi si trovano a sud le camere, a nord il corridoio e ad est i servizi.
Il piano cantina si situa invece a livello della strada ed è praticamente tutto interrato ad eccezione della facciata est.

Si accede alla zona giorno della casa per il tramite di una scala esterna organizzata secondo l’andamento naturale del terreno.
L’entrata è evidenziata da un piccolo porticato, da cui si arriva nell’atrio-entrata dell’abitazione, dove si trovano un armadio a muro e un gabinetto per gli ospiti. Da qui si entra direttamente nella zona giorno, la quale è divisa in salotto e pranzo dalla scala centrale che scende nella zona notte.
Infatti, al piano sottostante ci sono 3 camere, di cui una matrimoniale con doccia – wc, bagno proprio, una doccia-wc e uno spazio polivalente (studio) che funge anche da passaggio per giungere alla scala che conduce alla lavanderia e al locale tecnico del piano interrato.
Da questo livello, si può pure accedere al giardino.
 
I materiali di costruzione proposti sono i seguenti:
Muratura principale in calcestruzzo facciavista, quale reinterpretazione della pietra facciavista utilizzata nei rustici attigui.
Rivestimento dello zoccolo della facciata est con la pietra riciclata dalla demolizione del rustico.
Serramenti in alluminio termolaccato.
Rivestimenti interni, porte e armadi a muro in legno laccato.